Navigation überspringen

I proprietari di immobili devono assumersi le proprie responsabilità in relazione all’amianto

I proprietari di immobili sono coinvolti nella pianificazione e nell’allestimento del budget sia in caso di ristrutturazione che di bonifica dell’immobile. Esaminate per tempo la questione dell’amianto: in questo modo potrete pianificare i lavori con sicurezza ed evitare spiacevoli sorprese.

Cosa devono sapere i proprietari di immobili

  • In caso di ristrutturazione, rinnovo o risanamento energetico di un immobile costruito prima del 1990, bisogna mettere in conto la presenza di amianto.
  • La Casamianto virtuale mostra dove si può trovare l’amianto.
  • Prima che gli artigiani inizino i lavori, bisogna eseguire opportuni accertamenti per verificare se i materiali in questione contengono amianto.
  • Gli accertamenti preliminari garantiscono sicurezza in relazione al budget e alla pianificazione della ristrutturazione.
  • La manipolazione di materiali contenenti amianto deve essere affidata a professionisti.
  • I materiali contenenti amianto non devono più essere utilizzati nelle costruzioni. Le deroghe previste – ad esempio in caso di restauro e riparazione di monumenti – sono soggette a regole rigorose e devono essere autorizzate caso per caso.

Lena e Andreas Felber abitano in una bella casa costruita negli anni Settanta. Stanno pensando di rinnovare la loro cucina e sanno di dover mettere in conto la presenza di amianto. Quindi, con l’aiuto della Casamianto virtuale, verificano i potenziali punti critici.

Accertamento tempestivo

Già nella fase di pianificazione, Lena e Andreas Felber provvedono ad accertare l’eventuale presenza di amianto, chiedendo all’impresa incaricata della ristrutturazione di includere questa voce nell’offerta. Nel caso di Lena e Andreas è la scelta ideale: il costruttore di cucine che hanno interpellato è esperto in materia. Sa dove guardare, quindi preleva alcuni campioni e li fa analizzare. I risultati confermano la presenza di amianto.

Non sempre le ditte artigiane che eseguono i lavori sono in grado di valutare la situazione correttamente, specie se la ristrutturazione coinvolge materiali diversi contenenti amianto. In questi casi è meglio rivolgersi ad esperti d’ispezioni di sostanze nocive nelle costruzioni, che analizzano e valutano la situazione. Per legge, gli artigiani sono obbligati a eseguire i lavori solo dopo che è stata accertata l’eventuale presenza di amianto nel materiale interessato dalla ristrutturazione (Ordinanza sui lavori di costruzione, OLCostr art. 3 cpv. 2). Se per i lavori di ristrutturazione è stato allestito un piano di smaltimento, su richiesta dell’autorità preposta al rilascio dell’autorizzazione edilizia, il committente deve fornire la prova che lo smaltimento è avvenuto in modo corretto.  (Ordinanza sui rifiuti, OPSR, art. 16).

  • Grado di pericolo

    Non tutte le situazioni presentano lo stesso grado di criticità. La valutazione del pericolo è determinante per stabilire chi è autorizzato a eseguire le misure di bonifica. Nel caso delle ristrutturazioni, il pericolo legato all’amianto può essere classificato in tre livelli.

  • Niente amianto, nessun pericolo

    Verde indica che l’amianto non è presente, quindi via libera. È possibile eseguire una ristrutturazione senza dover prima rimuovere materiali pericolosi.

  • Pericolo moderato

    Arancione indica un pericolo moderato legato all’amianto. Non agite da soli! Nel corso di una ristrutturazione, bisogna mettere in conto un rilascio di fibre di amianto. I materiali in questione possono essere rimossi da artigiani appositamente formati sulla manipolazione di materiali contenenti amianto e in possesso delle attrezzature necessarie.

  • Pericolo elevato

    Rosso sta a indicare un pericolo elevato. In altre parole, non toccare! Nel corso di una ristrutturazione, bisogna mettere in conto un elevato rilascio di fibre di amianto. I materiali in questione vanno rimossi esclusivamente ad opera di una ditta specializzata in bonifiche d’amianto riconosciute.

Nel caso della famiglia Felber è necessario eseguire una bonifica da amianto professionale. Grazie all’accertamento tempestivo, i Felber possono integrare la bonifica nel budget e nella tabella di marcia, affrontando la ristrutturazione con maggior serenità.

Wir verwenden Cookies.